CALCIO | CHAMPIONS LEAGUE

Bayern fuori. Real avanti con gli «aiutini»

Tripletta di Cristiano Ronaldo, ma un gol è in fuorigioco. Furioso Ancelotti: «Siamo andati vicini alla partita perfetta, ma non avevo fatto i conti con l'arbitro». Nell'altra gara finisce la favola del Leicester, in semifinale di Champions va l'Atletico Madrid.

Tripletta di Ronaldo, Bayern ko. In semifinale Real e Atletico Madrid (© ANSA)

Tripletta di Ronaldo, Bayern ko. In semifinale Real e Atletico Madrid (© ANSA)

MADRID - Real e Atletico Madrid sono le prime due squadre a qualificarsi per le semifinali di Champions League. Il Real Madrid, settimo anno di fila in semifinale, dopo la vittoria per 2-1 all'Allianz Arena di sei giorni fa firmata Cristiano Ronaldo, vince 4-2 ai supplementari contro il Bayern Monaco. Bavaresi avanti due volte con un rigore di Lewandoski ed un autorete di Sergio Ramos. Ma la tripletta di Cristiano Ronaldo e il 4-2 di Asensio al minuto 112 chiudono il match. Il Bayern era rimasto in 10 all'84' per la più che discutibile espulsione di Vidal per doppia ammonizione.

Ancelotti: «Arbitro non all'altezza»
Furioso Ancelotti: «Siamo andati vicini alla partita perfetta, ma non avevo fatto i conti con l'arbitro. Sono molto orgoglioso dei miei giocatori, hanno fatto il massimo e anche di più. Quando siamo arrivati ai supplementari eravamo in controllo, e poi è successo quello che è successo... - dice il tecnico dei bavaresi riferendosi al 2-2 di Cristiano Ronaldo segnato in fuorigioco -. L'arbitro ha fatto molti errori ed evidentemente non era all'altezza: se prima ero contro la moviola in campo, ora sono assolutamente favorevole». Zidane glissa: «Gol in fuorigioco? Capita».

Atletico Madrid in semifinale
Nell'altra gara finisce la favola del Leicester, in semifinale di Champions va l'Atletico Madrid. Dopo l'1-0 del Calderon, ai colchoneros basta l'1-1 in terra inglese: vantaggio della squadra di Simeone con Saul Niguez al 26', pari di Vardy al 16' della ripresa.