IMMIGRAZIONE, SOCIALE, DIFESA, MERCATO

Gentiloni: ecco le 4 priorità dell'Ue

"Inoltre per un'Europa sociale, difesa comune e mercato"

ROMA - «C'è l'indicazione di quattro grandi priorità con una prospettiva di dieci anni, tempo utile per ammorbidire le differenze: i punti di vista diversi in dieci anni vengono composti più facilmente e poi anniversari come quello dei trattati del 25 marzo non capitano tutti gli anni». Lo ha spiegato il premier Paolo Gentiloni al termine del Consiglio europeo a Bruxelles.

Le 4 priorità
Le quattro priorità uscite dalla riunione sono: «Un'Europa che riesca a difendere i propri cittadini nella sicurezza, nel contrasto al terrorismo, nella gestione regolarizzazione dei flussi migratori. Secondo, un'Europa di crescita e sviluppo sostenibile. Terzo, un'Europa sociale e quarto, un'Europa che abbia un ruolo sempre più richiesto sul piano geopolitico investendo e rafforzando le proprie capacità di difesa comune e investendo sulle capacità di essere un soggetto di scambi e di mercato, la più grande potenza commerciale al mondo».