FINANZA

Alibaba alza l'offerta per comprare MoneyGram

Ant Financial, la controllata della cinese Alibaba, ha lanciato una nuova offerta per comprare l'americana MoneyGram e mettere fuori gioco la rivale statunitense Euronet. Resta da vedere approccio dell'amministrazione Trump.

Alibaba alza l'offerta per comprare MoneyGram (© Shutterstock.com)

Alibaba alza l'offerta per comprare MoneyGram (© Shutterstock.com)

NEW YORK - Si riaccende il fermento nel settore americano dei trasferimenti di denaro. Ant Financial, la controllata della cinese Alibaba, ha lanciato una nuova offerta per comprare l'americana MoneyGram e mettere fuori gioco la rivale statunitense Euronet, che a metà marzo aveva presentato un'offerta più alta della sua.
A gennaio, Ant Financial aveva offerto 13,25 dollari per azione, ossia il 15% in meno dei 15,20 dollari per azione in contanti messi sul piatto da Euronet, che di conseguenza valutava MoneyGram un miliardo di dollari e che era disposto anche a farsi carico di 940 milioni di dollari di debiti. Ieri la controllata del colosso cinese dell'e-commerce ha alzato la posta a 18 dollari per azione (o 1,2 miliardi di dollari da 880 milioni) e ha detto a sua volta di volere rifinanziare e fare proprio anche il debito della rivale di Western Union.
Il cda di MoneyGram ha votato per approvare l'offerta migliore di Ant Financial: «E' finanziariamente superiore», ha detto l'amministratore delegato di MoneyGram definendo gli sforzi di lobby di Euronet come semplice «rumore». Euronet ha cercato di convincere legislatori e funzionari del Tesoro Usa che un takeover da parte di Ant metterebbe a rischio la privacy e il controllo delle informazioni.

Resta da vedere approccio dell'amministrazione Trump
Euronet puntava chiaramente a sfruttare l'approccio «American First» del presidente americano Donald Trump. La tesi era che la fusione di due gruppi americani (MoneyGram è texana) verrà preferita dalle autorità Usa rispetto a quella che chiama in causa una società controllata dal miliardario cinese Jack Ma e da Pechino.
L'attenzione ora si sposta sul Committee on Foreign Investment in the United States, la commissione che monitora gli investimenti stranieri negli Stati Uniti e che lo scorso anno ha bloccato una serie di acquisizioni, anche cinesi. L'acquisizione da parte di Ant sarà vista come un barometro di quante transazioni simili saranno permesse dalla nuova amministrazione.
Nel pre-mercato al Nasdaq il titolo MoneyGram sale dell'8% a 17,80 dollari. Giovedì scorso, l'ultima seduta prima di un lungo fine settimana festivo, aveva chiuso a 16,51 dollari.